26 Kythorn, 1358 DR – Meglio tardi che mai

“Le Terre dei Morti sono un luogo inospitale.. il mio consiglio è quello di evitarle se volete raggiungere Waterdeep tutti interi. Una grande battaglia e moltissimi morti hanno dato a quelle lande una pessima fama, voci dicono che a volte gli antichi eserciti si risveglino e soldati di ossa combattano l’uno contro l’altro.. Non c’è niente di buono laggiù, solo morte!”

– Dillard, Conoscitore di strade, Baldur’s Gate

 

Victor ripensava alle parole di Dillard mentre in sella al suo cavallo correva a più non posso nel buio della notte. Solo la sua luce magica delineava la strada, evitandogli di cadere in pozzi e acquitrini. Gli occhi esprimevano terrore ed alcune gocce di sudore bagnavano la fronte, mentre nella sua testa si affollavano i pensieri più cupi riguardo alla sorte dei suoi compagni.

“Li mangeranno vivi! Porca Miseria, li mangeranno vivi!”

Continua a leggere 26 Kythorn, 1358 DR – Meglio tardi che mai

Annunci

1 Alturiak, 1491 DR – Verso il Bosco Semprescuro

Voltiamo le spalle a Gracklstug e la lasciamo al suo draconico destino. La grande città mercantile dei duergar troverà un nuovo ordine. Quale sarà dipenderà dall’esito di questa battaglia, che, per quanto coinvolga fratelli duergar, non è la mia.
Ilok insiste nel seguire Rumpa-dump verso il suo bosco, d’altra parte glielo abbiamo promesso e Ilok spera di trovare un modo per tornare nel mondo di sopra. Per me è ancora presto, devo saperne qualcosa di più.

Continua a leggere 1 Alturiak, 1491 DR – Verso il Bosco Semprescuro

26 Hammer, 1491 DR – L’uovo di drago

… il grande Drago rosso sta sorvolando la città…
… le voci dei mercanti intorno a me iniziano a farsi più forti e sembrano preoccupate …
… mi volto e, questi posti… questi posti mi sembrano familiari! Questa non è Gracklstug! Sono nella mia città, Mantol Derith…
… il drago si allontana, vira, torna verso la città sempre più basso… apre le fauci…
Apro gli occhi, solo un sogno.
Sono ancora nei tunnel. Choronzon è sveglio e sta facendo colazione, ma poi guardo meglio e vedo che sta sgranocchiando gli insetti della sua collezione… Ilok non vuole svegliarsi…. questa luminescenza ha strani effetti su di noi, sarebbe meglio andarcene ma dobbiamo capire cosa faceva Droki qui sotto.

Continua a leggere 26 Hammer, 1491 DR – L’uovo di drago

19 Kythorn, 1358 DR – Su Lord Dazaen e nuovi amici

Erano le prime luci del mattino quando finalmente scorgemmo la rigogliosa vegetazione di Monte Waterdeep. Da Suzail avevamo volato verso ovest, per poi risalire la Costa della Spada a settentrione. Non avevo mai avuto la fortuna di visitare la Città degli Splendori e, quando finalmente intravidi la sua cinta muraria dall’alto, compresi la sua imponenza e la sua grandezza, che facevano impallidire per dimensione anche la bella Suzail.

In alto nel cielo sentinelle a cavallo di ippogrifi pattugliavano i confini della metropoli. Decidemmo precauzionalmente di atterrare prima di raggiungere il sito e di affrontare i controlli che la prassi prevedeva. Dopo aver dichiarato la nostra persona e gli oggetti magici di cui eravamo in possesso, ottenemmo l’autorizzazione per accedere alla città. Varcammo la porta Sud, la cui strada principale porta al quartiere povero e malfamato del popolo. Continua a leggere 19 Kythorn, 1358 DR – Su Lord Dazaen e nuovi amici

27 Hammer, 1491 DR – Splat

Finalmente l’uovo è in mano nostra. Ce n’è voluto. Qualche morto. Più di qualche. Gli altri. Ogni altro. Sulla nostra strada. Tranne Droki. E’ una brava guida lui. Bravo, Droki.

Un’uscita. Un’altra rispetto a dove siamo entrati.

Nel gabinetto dell’alchimista. Che é…? Spesso è fuori.

Sulle spalle del barbaro, l’uovo assume nuove sembianze. Ora è un paniere pieno di panni. Grazie  a me. E al potere che “lui” mi concede.

L’alchimista non c’è. Torno subito. E’ fortunato. Certo, potremmo anche tornare. Raccatto le carte che mi paiono più interessanti. Scala a pioli. Botola.

Continua a leggere 27 Hammer, 1491 DR – Splat

26 Hammer, 1491 DR – Parole parole parole…

Accanto alla grossa grossa gabbia contenente il lupo a due teste il puzzo è insopportabile. Mi sento a casa. Cerco di resistere all’ impulso di ucciderli tutti, mi stanno facendo solo perder tempo in questa città senza uscite. Stiamo brancolando nel buio. Siamo bloccati in questi tunnel in cerca di qualcosa: un complotto, un uovo o nemmeno noi sappiamo cosa che possa convincere “qualcuno”: un drago, il capo delle guardie, i guardiani della fiamma, i giganti…insomma chiunque ad aiutarci ad uscire da questa maleodorante, cadente, folle e oscura città.

Continua a leggere 26 Hammer, 1491 DR – Parole parole parole…

11 Kythorn, 1358 DR – Un itinerario per Waterdeep

“Da quanto stiamo camminando Logan?”

“Almeno 5 ore Victor…ormai questa foresta mi sembra tutta uguale. Aukan, hai ancora un po’ d’acqua?”

“Sta finendo…”

Da ormai 2 giorni i tre avventurieri avevano finalmente ripreso la marcia; dopo la brutta avventura a Rathos i giovani erano partiti di buona gamba verso Waterdeep.

Bane aveva infatti provato a rallentarli attraverso i suoi diabolici scagnozzi, ma lo spirito di squadra e l’ormai vezzo allo scontro fisico aveva decisamente voluto la meglio per i giovani. Va ricordato anche che gli abitanti del villaggio, dopo essere stati salvati dalla piaga demoniaca di Margot, avevano profuso molta stima ai loro salvatori, riempiendoli di denari e di viveri. Ed è proprio con questa fiducia e con i sacchi pieni che i tre avevano iniziato il percorso verso la Città degli Splendori, dove ad attenderli ci sarebbe stato il valoroso Artorias.

Arrivati a Baldur’s Gate sul crepuscolo, approfittarono della cittadina per ristorarsi in taverna e passare una notte in un letto comodo. Nella quiete della Locanda del Drago Viola, colsero l’occasione per tirare le somme del viaggio e per informarsi su quale fosse il percorso più conveniente. Continua a leggere 11 Kythorn, 1358 DR – Un itinerario per Waterdeep

6 Hammer, 1340 DR – Primo incontro a Shadowdale

Coperto da un mantello verde scuro con il collo in pelliccia, un elfo di altezza fuori dal comune comparve sulla soglia della locanda del Vecchio Teschio. Richiuse la pesante porta lasciandosi il gelo invernale alle spalle, quindi si avvicinò al bancone e, in un Chondatan stentato, si rivolse alla donna robusta, prossima ai quarantanni, intenta a preparare bevande per l’affollata sala da pranzo.

– Cerco uno gnomo orbo, non dovrebbe essere solo.

– Il signor Ituttof, certo! Di chi devo dire?

– Ditegli che la sua guida è arrivata.

– Ci penserà Durgo. – rispose la locandiera e, chiamando un ragazzino di non più di dieci anni, disse – Figliolo, vai ad avvisare il signor Ittutof che il suo ospite è qui.

Seguendo gli ordini della madre, Durgo aprì una porta a fianco del bancone del bar e corse nell’area privata del Vecchio Teschio.

– Un bambino sveglio. – commentò l’elfo.

– Già, cresce bene, ha molta voglia di imparare. A proposito, sono Jhaele Silvermane, la proprietaria. – disse la donna, asciugandosi le mani – Per qualsiasi cosa può rivolgersi a me.

– Un lavoro gravoso per una donna; dov’è suo marito? – chiese Halfgrimur col tono secco e incolore di chi è abituato a confrontarsi solo con gli alberi.

Continua a leggere 6 Hammer, 1340 DR – Primo incontro a Shadowdale

2 Nightal, 1088 DR – Storia di Dirnal

Dirnal Scudonero, oggi conosciuto come Dirnal di Clangeddin Barbargento, nasce a Mirabar il 2 di Nightal 1088. Il padre, Olaff Scudonero, era un capitano delle Asce di Mirabar mentre non ha mai saputo chi fosse la madre.

Per colpa degli impegni militari del padre, Dirnal venne cresciuto dagli accoliti del tempio di Clangeddin a Mirabar. I primi anni della sua vita furono tutto sommato felici, anche se spesso si scontrava con la decisione del padre di non volergli mai parlare della madre. Compiuto il 40° anno di età iniziò l’addestramento militare; era intenzionato a seguire le orme di Olaff, nonostante questo non smise di frequentare assiduamente il tempio in cui era cresciuto. Dieci anni più tardi entrò a far parte della milizia sotto il comando del padre. Continua a leggere 2 Nightal, 1088 DR – Storia di Dirnal

30 Eleint, 1357 DR – Il misterioso menhir!

Mi chiamo Orton Lo-Kan e vivo per votarmi alle cause di altri, perchè la mia è persa da sempre. Il mio peregrinare mi ha portato a incontrare Lord Paggot, che chiamo così perché per me è un vero signore, e la sua Agenzia. Ora sono una delle sue guardie del corpo.

Quel giorno mi ero attardato per alcuni compiti secondari, prima di raggiungere l’Agenzia che stava investigando su uno strano menhir, dalla forma improponibile: sembrava un enorme sigaro che lentamente stava espandendo un’aura di morte. E poi dicono che il fumo fa male…

Lord Paggot aveva individuato un’apertura sul fianco del cilindro, e vi entrò insieme ad alcuni colleghi: il virgulto Walgs, Illice e Sughero, che ha una strana passione per i gatti. Continua a leggere 30 Eleint, 1357 DR – Il misterioso menhir!

Nonostante, nella vita reale, i protagonisti di questo blog abbiano un'occupazione, abitudini sane ed interessi culturali, essi amano indossare una maschera e, periodicamente, oltre la porta della fantasia, cimentarsi con intrighi politici, tesori nascosti, tombe di famigerati stregoni e quanto di più bizzarro vi possa venire a mente. Qui si narrano le vicende delle loro Compagnie.