Archivi categoria: 1337 DR

20 Alturiak, 1337 DR – Memorie di sopravvissuto

Sarà anche buona l’aria frizzante del nord, libera da miasmi e consistenze improbabili, ma il ritorno a Waterdeep non mi ha mai sollevato così tanto…

Sicuramente non passerà alla storia come la mia spedizione più remunerativa, ma almeno abbiamo portato a casa la pellaccia e liberato (non riesco ancora a crederci) parecchie persone intrappolate sotto il possibile sortilegio della gigantessa e famigliola.

Annoto in questi miei appunti utili soprattutto per i posteri alcuni pensieri sull’accaduto. Continua a leggere 20 Alturiak, 1337 DR – Memorie di sopravvissuto

4 Hammer 1337 DR – L’isola di Stormfrost

Il destino o qualcos’altro si prende gioco di me. Come spiegare diversamente gli avvenimenti che ci hanno portato a questo immenso iceberg che stiamo lordando di sangue.

26-27 Nightal

2 giorni di fatiche per percorrere nove miglia e uscire dalla Foresta della Bufera.

28-30 Nightal

Lasciata la tundra alle spalle, la banchisa polare ci accoglie a braccia aperte, vento feroce e neve sono il suo benvenuto. In tre giorni copriamo a malapena 24 miglia e se non fosse per l’istinto mistico per il Nord di Grimur i cani sarebbero morti prima di giungere al Crepaccio di Caronte e noi dispersi.

1 Hammer

Il crepaccio di Caronte è un enorme canyon di ghiaccio che si estende su un fronte orizzontale sterminato. Profondo 30 metri e largo 15 è caratterizzato da diversi ponti ghiacciati che raccordano i due fianchi della voragine.

Un primo tentativo di attraversamento da parte di Imong ci rassicura sulla tenuta del ghiaccio, tuttavia il centro del ponte ispezionato presenta una strozzatura che non consente di attraversarlo con la slitta.

Le nostre ricerche ci portano a un altro ponte distante qualche chilometro dal primo. La struttura è imponente, larga circa 5 metri consente di manovrare bene la slitta e tentare una manovra di rientro in caso di necessità.

Continua a leggere 4 Hammer 1337 DR – L’isola di Stormfrost