Geografia dei Reami: Battledale – 1356 DR

“Se si dovesse indicare un luogo per identificare le Valli, quello sarebbe Battledale. Conobbi Aencar, il Re Incappucciato e posso dire che era un uomo giusto, vissuto in un’epoca buia. La storia non lo onora come dovrebbe perché non riusci nell’intento di unire stabilmente le Valli, ma i Valligiani dovrebbero essergli grati per tutto ciò che riusci a fare, poiché senza di lui non staremmo neppure a parlare di questa confederazione” – Elminster di Shadowdale

A dispetto del nome bellicoso, Battledale (Valle della Battaglia) è una terra pacifica. Si riferisce piuttosto alla posizione geografica della valle, un territorio sul quale si sono fronteggiati numerosi eserciti segnando spesso e volentieri il destino delle Valli.
Col passare dei secoli la valle ha consolidato il suo ruolo di punto d’incontro e di rifugio per una strana miscela di guerrieri, avventurieri e mercanti provenienti da tutta Faerun.
Con le dovute proporzioni, Battledale è mutevole come Waterdeep: mercanti del Turmish si stabiliscono nel paese, vi crescono i propri figli che poi si spostano sulla Fascia o si uniscono alla milizia locale; profughi delle guerre del Tethyr giungono qui per servire come cacciatori, per un nobile terriero sembiano e qui rimangono dopo che il nobile è defunto, scrivendo ai parenti nel Tethyr di raggiungerli nella valle. Molti dei bambini che nascono in queste terre auspicano una vita da avventurieri, commercianti o viaggiatori, spesso partono per non fare più ritorno.
Battledale

Caratteristiche geografiche

La valle è molto ampia, ma scarsamente abitata con una densità ai minimi della confederazione. In alcune zone, i grossi complessi di rovine superano in numero le baite abitate. La più grande città di Battledale, Essembra, non si trova nemmeno all’interno della valle, sorge invece circa cinquanta chilometri più a nord, nei boschi elfici.
Essembra è la cosa che più assomiglia a una capitale per Battedale, ma Ilmeth, il Signore di Essembra, ha ben poca autorità sul resto della valle. Battledale non possiede neanche un vero e proprio codice legislativo, i vicini di solito fanno valere la legge e l’ordine con le proprie forze, affidandosi alla “consuetudine“. Questioni serie come il banditismo, gli incendi dolosi o i delitti vengono risolte direttamente di fronte a Ilmeth, se non possono essere sistemati localmente, anche se egli non ha alcun obbligo di occuparsi dei problemi al di fuori di Essembra. Per gli stranieri “Battledale” significa la distesa di campi e prati che costeggia la Strada di Rauthauvyr. In realtà, questa valle è composta da varie regioni.
 
Bosco dl Yeven: questo antico bosco, ricco di selvaggina e relativamente sicuro, è rinomato per gli ottimi funghi commestibili, i relshar. Ha cambiato nome molte volte nel corso dei secoli, per questo alcuni si riferiscono ad esso come al “Bosco dai Molti Nomi“.
La Fascia: questa regione di ampie distese coltivate sulla Strada di Rauthauvyr è composta principalmente da piccoli frutteti recintati, fattorie delimitate da siepi e grandi distese di prati da pascolo. Corsi d’acqua e laghetti ricchi di pesci punteggiano tutta la Fascia e nei loro pressi è possibile trovare piccoli santuari dedicati a Chauntea o a Silvanus..
La Terra dei Tre Fiumi: le terre dove il Torrente Sember e il Glaemril si uniscono al Fiume Ashaba a nordovest del Laghetto di Yeven sono terre ricche e fertili, sporadicamente colonizzate. Le rovine bruciate di manieri e di fortezze sono la testimonianza dei tempi difficili che il territorio ha vissuto in passato.
Luoghi conosciuti
Battledale, anche a causa della sua bassa densità abitativa, non può essere ritenuto un territorio civilizzato. Basta allontanarsi poco dalla strada o fuori dal paese per fare brutti incontri.
Collina di Haptooth: la torre si erge in cima la questa collina di granito a poca distanza da Hap. Non molto tempo fa, la torre era occupata da un Mago Rosso chiamato Dracandros. Si vocifera che la torre sia ancora piena di ricchezze, ma nessuno osa mettervi piede poiché il mago intratteneva relazioni con elfi della notte. Cosa celi la torre realmente è un mistero ancora da svelare.
Essembra(grande paese, 2.804): iI paese più grande di Battledale non incute rispetto come Archenbridge e non impressiona i visitatori per la sua bellezza come Highmoon. Essembra, nel cuore dei boschi elfici, è semplicemente un agglomerato di residenze spaziose disposte su entrambi i lati della Strada di Rauthauvyr. La strada è intervallata da diversi posti di guardia, piccole torri per arcieri in legno. Solo alcune strade laterali procedono oltre le case e conducono verso altre baite nei boschi, ma sono più simili a sentieri che a strade vere e proprie. Verso il centro di Essembra un grande cortile cinto da mura, la Corte della Battaglia, conduce alla sola parte del paese che gli abitanti del posto considerano città, un gruppo di circa cinquanta residenze, taverne, negozi, un tempio di Gond e un palazzo ufficiale, il maniero di Ilmeth. Il tempio, conosciuto come la Casa di Gond, è di notevole fattura, ma i visitatori abituati alle architetture astruse che gli adoratori del dio fabbricano potrebbero rimanere un po’ delusi. I chierici che animano il tempio di Gond a Battledale prediligono l’aspetto di artigiano della divinità piuttosto che quello di inventore.
Essembra
Hap (villaggio, 467): si tratta di un gruppo di dodici edifici permanenti e varie fattorie circostanti. Qui potrete trovare un fabbro, una segheria, una taverna, un santuario di Lathander e una squadra permanente di soldati di Lord Ilmeth. Le guardie tengono anche d’occhio il traffico lungo la Strada di Rauthauvyr e non perdono di vista la Collina di Haptooth.
Maniero di Aencar: sei chilometri a sud di Essembra, in piena vista della Strada di Rauthauvyr, si erge una delle rovine ingannevolmente più attraenti di Faerun. A differenza di molte altre tenute ritenute infestate, il Maniero di Aencar è ancora una tenuta lussuosa e splendida. I bassorilievi di cavalieri, che ricoprono Ie pareti esterne del castello, testimoniano che fu la dimora di un grande signore della guerra. I giardini esterni e i dintorni del Maniero di Aencar ospitano il grande festival di Scudincontro, senza dubbio la manifestazione più famosa di Battledale che attrae visitatori da tutte le Valli, Sembia e addirittura dal Cormyr e dal Mare della Luna.
Maniero di Ilmeth: l’attuale Signore di Battledale vive in una fortezza cinta da un fossato all’interno della grande recinzione della Corte della Battaglia, sul lato orientale fortificato di Essembra. Ilmeth è ritenuto un uomo giusto, ma cupo e a volte ossessionato dalle sue responsabilità, prima fra tutte il comando del piccolo esercito di Battledale, uno squadrone di cento guerrieri conosciuti come i Soldati del Lord. 
 

Storia regionale

La battaglie di Aencar il Re Ammantato

Battledale è sempre stata una regione composta di piccoli insediamenti, che si unirono assieme quando i loro governi si dimostrarono inaffidabili. Essembra, l’insediamento principale di Battledale vanta forse la storia più interessante. La città porta il nome di un’avventuriera dai capelli rossi che si guadagnò la fama per la sua abilità con la spada e la sua astuzia. Essembra respinse il corteggiarnento di un Signore degli elfi, strangolò un re dei nani con le sue mani in uno scontro di lotta e infine rivelò la sua vera natura di drago sposando un drago d’argento. C’è chi dice che i discendenti di Essembra, in parte anch’essi dei draghi, vivano ancora nei pressi della città che porta il suo nome. Di certo la moderna Essembra produce un gran numero di abili stregoni, sia umani che mezzelfi, i cui talenti hanno destato una certa curiosità tra gli studiosi della Trama.

Circa trecento anni fa Battledale offrì alle Valli la cosa più vicina a un grande re che si ricordi: Aencar divenne il signore dalla guerra di Battledale nell’anno 1030 DR. Scelse il titolo di “Re lncappucciato” e iniziò una campagna per unificare le Valli. Dopo alcuni successi, l’uomo che voleva diventare il Grande Re accettò l’invito a una festa ad Essembra che si rivelò una trappola. Aencar venne ucciso con l’inganno.
Un discendente del capitano dell’esercito di Aencar è alla guida di Battledale oggi. Il Cancelliere Ilmeth, l’attuale Signore di Essembra, è un riflessivo combattente che funge da delegato di Battledale al Consiglio delle Valli.
Assieme a Deepingdale, Battledale è seriamente impegnata a combattere gli elfi della notteche sporadicamente cercano di rioccupare i boschi elfici; gli abitanti di Essembra in particolare sono sempre stati buoni amici degli elfi di Cormanthor.

Nonostante, nella vita reale, i protagonisti di questo blog abbiano un'occupazione, abitudini sane ed interessi culturali, essi amano indossare una maschera e, periodicamente, oltre la porta della fantasia, cimentarsi con intrighi politici, tesori nascosti, tombe di famigerati stregoni e quanto di più bizzarro vi possa venire a mente. Qui si narrano le vicende delle loro Compagnie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: