Archivi categoria: Campagne Pre-Costruite

Qui sotto si trovano le campagne commerciali, i cosidetti Adventure Path

20 Hammer, 1494 DR – Jack il Fesso

Per quale motivo Thavius Kreeg, uno degli esponenti più stimati della classe dirigente di Elturel aveva incontrato o era solito incontrare la duchessa Vanthampur nei sotterranei della sua magione?

Mentre stavamo finendo di fare colazione rimuginavamo sui nostri errori (l’accesso alle segrete era probabilmente situato nell’area delle cucine, dal momento che avendo esplorato tutte le stanze del castello tranne quella, non avevamo trovato nessun passaggio verso il basso). Io ero letteralmente impazzito per il pane allo zenzero e limone del forno Harbreeze. La straordinaria varietà delle prelibatezze gastronomiche di questa terra non smetteva mai di stupirmi!
Tentammo di farci venire un’idea per poter partecipare ad una delle riunioni carbonare di casa Vanthampur anche senza l’invito ufficiale.
Chiedemmo ad uno svogliato Alan (non pareva essersi alzato con il piede giusto) di fare mente locale circa alla possibilità di individuare la via d’accesso più breve alle segrete attraverso il sistema fognario. Come se avesse visto di nuovo il gargoyle della scorsa notte, strabuzzò gli occhi e, dandosi una pacca sulla fronte, disse: “Ma certo! Jack il Nero. Come ho fatto a non pensarci prima!”.
Avremmo avuto modo di conoscere Jack il Nero come un tizio viscido, segaligno, alto un metro e ottanta, calvo e vestito ovviamente di nero.
Per ora ci bastava sapere che apparteneva ad una delle numerose gilde cittadine, le vertebre che componevano la spina dorsale del successo commerciale di ogni città. Becchino o fognaro non aveva importanza. Quello che contava è che poteva darci informazioni dettagliate e forse anche una mappa.
Per incontrarlo dovevamo, tuttavia, traslocare dagli agi della città Alta alla concretezza del popolino.
Terminato il lauto pasto, io, Alan, Veredras (ora più in forze che mai) e Sarhala ci alzammo. Eravamo pronti. Continua a leggere 20 Hammer, 1494 DR – Jack il Fesso

19 Hammer, 1494 DR – Il cuore nero dei Vanthampur

Al piano di sopra le stanze dei nobili erano presidiate da cinque guardie.
Dovevamo salire le scale per continuare ad indagare sui misteri che si celavano dietro ai generici appelli alla “salute pubblica” dei Vanthampur. In seguito alla sparizione di Elturel, la città gemella di Baldur’s Gate, era stata ripristinata la legge marziale per chi entrava e usciva dalle mura. Era buffo constatare con quale facilità la maschera della paura si indossasse per fini politici a qualunque latitudine. Qui come ad Halruaa.
Né la improvvisata retorica di Clifford né tantomeno il mio accento straniero, seppur mitigato da un impeccabile studio della grammatica chondatiana, furono di aiuto nel creare un clima di cordialità tra noi e le guardie, abituate per professione a sospettare del prossimo. Quindi dalle parole passammo ai fatti.
In pochi minuti cinque cadaveri giacevano in altrettante pozze di sangue sul pregiato parquet della duchessa…

Continua a leggere 19 Hammer, 1494 DR – Il cuore nero dei Vanthampur

18 Eleasias, 1492 DR – Il piano supercattivo di En

“Sono giorni che camminiamo Satanas… quanto ci manca per incontrarlo?”

“Deve essere paziente, mio signore, diamogli tempo. Sono sicuro che sarà lui a farsi trovare.”

Il piccolo fungo si mise seduto sulla spalla di En. Una fiamma verdastra illuminava il volto dell’uomo, mostrando un ghigno terrificante e proiettando sulle pareti di pietra la sua curva figura. Sghignazzava mentre i suoi passi si perdevano nell’oscurità. Continua a leggere 18 Eleasias, 1492 DR – Il piano supercattivo di En

19 Eleint, 1492 DR – Ospiti non invitati, Parte 1

Il Portale Sbabigliante era mediamente affollato, come ogni sera. D’altronde questo luogo era ricco di occasioni di accrescimento della mia cultura sulle abitudini ed usanze dell’occidente, e non ringrazierò mai abbastanza il mio nuovo amico Rastor per avermelo fatto conoscere.

Ho conosciuto questo studioso e la sua pedante sorella Hazel presso la cattedrale della conoscenza dell’ovest, la Biblioteca di Candlekeep, il luogo che ho raggiunto dopo mesi di viaggio verso ovest dal mio remoto eremo nel Kara-Tur. Assieme abbiamo poi viaggiato verso nord, lunga la Costa della Spada, fino a giungere alla frizzante città di Waterdeep, ove risiedo tuttora. Continua a leggere 19 Eleint, 1492 DR – Ospiti non invitati, Parte 1

25 Kythorn, 1492 DR – Esplosioni fra le strade

I nuovi gestori della Taverna del Teschio di Troll si stavano dando da fare in vista dell’importante cena alla quale avrebbero partecipato molte influenti personalità della grande città di Waterdeep, dai capi delle principali Gilde e addirittura qualche personaggio illustre della nobiltà, tra cui, il giovane Neverender. Infatti, grazie al Lord, la Taverna trovò il danaro per essere ristrutturata, o almeno rendere presentabile e vivibile il piano terra.

650 Monete d’oro furono recapitate al Teschio di Troll e con molto entusiasmo i proprietari si divisero i compiti: l’officioso Thorim si recò presso una carpenteria chiamata “Il Chiodo Smussato”, Zeta presso un servizio di guardie del corpo e Salnan.. beh tenne d’occhio il malloppo. Mentre di En non si sapeva nulla, era semplicemente sparito.
In seguito i tre presero accordi per gli alcolici e le decorazioni (“La Corona di Corellon”) per il Grande Banchetto.
Un nuovo giorno era arrivato e la compagnia, compiaciuta di avere in mano la situazione, si stava riposando.
Erano seduti a tavola per la colazione quando Izzet sbarrò gli occhi..
“Ragazzi, sono appena stato contattato da una certa Vaara Safar.. dice di raggiungerla alla Torre del Bastone Nero!” Continua a leggere 25 Kythorn, 1492 DR – Esplosioni fra le strade

13 Kythorn, 1492 DR – La locanda del Teschio di Troll

Dopo che il terribile Mindflyer abbandonò la stanza, aspettammo il tempo necessario affinché egli fosse abbastanza lontano, dopo di ché, ingaggiammo uno scontro all’ultimo sangue contro i nostri avversari.
Dovevamo salvare Flunn, e con lui anche il morente Asakim.
Improvvisamente, due Goblin sbucarono da una stanzina leggermente nascosta.
Ci infastidirono per qualche minuto e ci distrassero da ciò che nel frattempo stava succedendo.
L’orripilante essere tentacolato era entrato nella bocca del nostro amico e probabilmente aveva preso il possesso del suo corpo.
Lo scontro fu terribile per molti di noi, vidi cadere a terra prima lo strambo En, poi Salnan e Izzit lo seguirono anche se il piccolo arcanista Goblin riuscì a tornare in piedi da solo dopo qualche tempo.
Passarono minuti di follia pura, ma uscimmo vincenti da quello scontro.
Appena mi resi conto di essere in salvo corsi a stabilizzare i miei compagni caduti e boccheggianti, fu a quel punto che mi resi conto che il Thiefling aveva esalato il suo ultimo respiro ormai da troppo tempo. Izzit si ricordò delle pozioni di cura che ci vennero regalate dal giovane Neverember.
Una era già stata utilizzata ma l’altra ci fu utile per risanare le ferite di En, che, essendo l’unico a conoscere il sistema fognario, ci avrebbe ricondotti fuori da quel losco posto mentre noi avremmo trasportato l’esausto Salnan e il defunto Asakim. Continua a leggere 13 Kythorn, 1492 DR – La locanda del Teschio di Troll

12 Kythorn, 1492 DR – Rapimento a Waterdeep

Mi trovavo a Waterdeep, la Città degli Splendori, ero passato nei suoi dintorni durante uno dei miei infiniti
pellegrinaggi, così decisi che valeva la pena farle visita per la seconda volta nella mia vita.
Quella fresca serata primaverile avevo deciso di far visita a Durnan, il locandiere della famigerata taverna del Portale
Sbadigliante.

Conobbi quest’uomo in gioventù, allora lui era un giovanotto possente e prestante e notare che la vecchiaia aveva
fatto il suo corso anche su di lui mi rendeva molto triste.
Ancora non lo sapevo, ma quella sera, Tymora aveva deciso di sorridermi ancora una volta, forse l’ultima.
Mentre ero intento ad osservare un gruppo di baldi e malmessi ragazzi scendere lungo le profondità del tenebroso
Sottomonte, conobbi un piccolo umano che cercava di convincerli a non andare e di prestare ascolto alle sue
suppliche.

Quando mi avvicinai a lui quest’uomo si presentò a me come Volothamp, un famoso scrittore, e mi chiese di aiutarlo
a trovare un suo amico scomparso. Continua a leggere 12 Kythorn, 1492 DR – Rapimento a Waterdeep

1 Alturiak, 1491 DR – Verso il Bosco Semprescuro

Voltiamo le spalle a Gracklstug e la lasciamo al suo draconico destino. La grande città mercantile dei duergar troverà un nuovo ordine. Quale sarà dipenderà dall’esito di questa battaglia, che, per quanto coinvolga fratelli duergar, non è la mia.
Ilok insiste nel seguire Rumpa-dump verso il suo bosco, d’altra parte glielo abbiamo promesso e Ilok spera di trovare un modo per tornare nel mondo di sopra. Per me è ancora presto, devo saperne qualcosa di più.

Continua a leggere 1 Alturiak, 1491 DR – Verso il Bosco Semprescuro

26 Hammer, 1491 DR – L’uovo di drago

… il grande Drago rosso sta sorvolando la città…
… le voci dei mercanti intorno a me iniziano a farsi più forti e sembrano preoccupate …
… mi volto e, questi posti… questi posti mi sembrano familiari! Questa non è Gracklstug! Sono nella mia città, Mantol Derith…
… il drago si allontana, vira, torna verso la città sempre più basso… apre le fauci…
Apro gli occhi, solo un sogno.
Sono ancora nei tunnel. Choronzon è sveglio e sta facendo colazione, ma poi guardo meglio e vedo che sta sgranocchiando gli insetti della sua collezione… Ilok non vuole svegliarsi…. questa luminescenza ha strani effetti su di noi, sarebbe meglio andarcene ma dobbiamo capire cosa faceva Droki qui sotto.

Continua a leggere 26 Hammer, 1491 DR – L’uovo di drago

27 Hammer, 1491 DR – Splat

Finalmente l’uovo è in mano nostra. Ce n’è voluto. Qualche morto. Più di qualche. Gli altri. Ogni altro. Sulla nostra strada. Tranne Droki. E’ una brava guida lui. Bravo, Droki.

Un’uscita. Un’altra rispetto a dove siamo entrati.

Nel gabinetto dell’alchimista. Che é…? Spesso è fuori.

Sulle spalle del barbaro, l’uovo assume nuove sembianze. Ora è un paniere pieno di panni. Grazie  a me. E al potere che “lui” mi concede.

L’alchimista non c’è. Torno subito. E’ fortunato. Certo, potremmo anche tornare. Raccatto le carte che mi paiono più interessanti. Scala a pioli. Botola.

Continua a leggere 27 Hammer, 1491 DR – Splat