Geografia dei Reami: Shadowdale – 1356 DR

“Si tratta della gente migliore di Faerun, se vi interessa sapere la mia opinione. Ma non sono gli eroi, gli Arpisti e – ehm – tanto meno i saggi a rendere Shadowdale speciale. Sono gli agricoltori e gli artigiani, gente che ha più coraggio e buon senso di molti re e maghi che ho avuto l’opportunità di conoscere in tutti questi anni.”- Elmister di Shadowdale.

Shadowdale è senza dubbio la più famosa tra le Valli. Questa notorietà può apparire immeritata una volta raggiunto il paese; si tratta infatti di una tranquilla comunità  circondata da grandi fattorie, boschi e intricate foreste. Ciononostante il nome di Shadowdale è sulla bocca di tutti i regnanti e i potenti, dalla Costa della Spada (Sword Coast) fino ai territori più inaccessibili del Moonsea.

Shadowdale

Il paese vero e proprio sorge all’ombra del Vecchio Teschio (Old Skull), un imponente monte di roccia bianca, ed è tagliato in due dalla North Ride, una delle strade commerciali più battute tra Cormyr e il Moonsea. Dal Passo delle Ombre (Shadow Gap) fino a Voonlar il paesaggio alterna dolci colline, boschi e larghe pianure. Giungendo da sud, per accedere al paese dovrete attraversare il fiume Ashaba, mentre da nord sono le antiche propaggini delle foreste di Cormanthor a rallentare il cammino verso questa Valle nascosta.

 
Shadowdale

A Shadowdale si sono intrecciati i destini di numerosi eroi il cui nome è leggenda: Storm Silverhand, i cavalieri di Mith Drannor e la stessa Sylune. Il segno delle gesta di tutti questi avventurieri è sotto agli occhi di qualunque passante. Da dovunque arriviate noterete architetture degne di una capitale: la Morning Hall (Sala del Mattino), un imponente tempio a forma di fenice dai colori sgargianti dedicato a Lathander, e la Twisted Tower (Torre Contorta), una tra le costruzioni più antiche di Fearun, anticamente avamposto dei drow in superficie e adesso residenza del Lord della Valle, sono solo due esempi.

 
Azmaer

La storia di Shadowdale, come il nome della Valle permette di  intuire, è costellata di episodi disdicevoli e fatti di sangue. Essa nasce come un dominio degli elfi scuri in superficie e rimane tale fino al 900 DR; l’ultimo capo carismatico dei drow fu Azmaer, maresciallo della Torre Contorta (Twisted Tower).  Azmaer assistette alla ritirata della sue gente a seguito dell’avanzata degli umani. Le difese della cittadella resistettero egregiamente nonostante un assedio lungo un anno; con i rifornimenti e gli schiavi portati alla torre direttamente dall’Underdark, i drow avrebbero probabilmente potuto resistere per un periodo indefinito. Fu uno schiavo umano (le storie delle famiglie locali riportano nomi diversi) ad avvelenare il pozzo della torre costringendo la cittadella ben presto a capitolare. Il corpo di Azmaer non fu ritrovato tra quelli dei caduti, per questo motivo alcuni ritengono che riuscì a scappare nel sottosuolo e a riunirsi al suo popolo. Considerando però il fatto che avrebbe dovuto rendere conto alla sua matriarca del motivo della sconfitta, è probabile che, se sopravvissuto, Azmaer sia andato in esilio volontario nascondendosi sia dagli umani che dai drow. Considerato che questo episodio si verificò solo 400 anni fa, Azmaer potrebbe essere ancora vivo.

 
Lo stregone delle acque: Ashaba

Dopo la conquista della Torre Contorta e l’emancipazione dal giogo dei drow, gli Uomini si stabilirono definitivamente nella Valle di Shadowdale e, per diversi motivi, continuarono ad adibire la torre a sede del potere politico. Il primo Signore (Lord) fu Ashaba, uno stregone delle acque, già in età avanzata al momento della nomina, che aveva contribuito al successo dell’attacco finale alla cittadella. Ashaba governò pacificamente per i quarant’anni successivi e pare che, quando capì che la fine era vicina, si trasformò in acqua e si unì alle correnti del fiume. Da quel momento il fiume, il guado e la Torre Contorta (Twisted Tower) gli sono intitolati. Prima della sua scomparsa, Ashaba scelse uno tra i più fidati luogotenenti e lo designò nuovo Signore di Shadowdale, facendolo acclamare  dal popolo. Con la scomparsa dello stregone, il pendente da lui indossato divenne simbolo di potere nelle Valli e tradizionalmente è tramandato di Signore in Signore.

Le torture di Joadath l’agnostico

In tempi più recenti si sono susseguiti vari Signori a Shadowdale, nessuno dei quali era originario della regione delle Valli. Un secolo fa fu Signore della Valle Joadath, un agnostico che negava il potere di qualsiasi divinità, benigna o maligna. Durante il suo regno attuò una grave persecuzione religiosa, il cui episodio più grave fu il massacro dei Seguaci di Tyr. Alla fine, Joadath fu ucciso da una creatura dei piani inferiori evocata, si racconta, da fazioni nemiche, che successivamente imperversò per tutta la Valle. 

Sylune

La belva fu uccisa e Shadowdale salvata da Aumry e Sylune. Aumry fu proclamato nuovo Signore della Valle. Con Aumry e della moglie Sylune (meglio nota come la Strega di Shadowdale) il paese conobbe il suo più lungo periodi di pace. Lord Aumry fu assassinato da sconosciuti, che a loro volta furono catturati e uccisi da Jyordhan, un esperto guerriero. 

Recuperato il Pendente di Ashaba, Jyordhan si presentò come il nuovo Signore davanti al popolo che lo acclamò. Il popolo non sospettava che Jyordhan fosse un emissario di Zhentarim e che l’intera vicenda altro non era che uno sporco complotto. Jyordhan abbandonò la Torre Contorta e si stabilì nel Castello Crag, a est di Shadowdale. L’intera corte fu ben presto popolata di emissari della Rete Nera. Il popolo, stanco di questi giochi di palazzo, tentò una rivolta; Zhentil Keep in tutta risposta inviò alcune truppe allo scopo di mantenere la pace e restaurare il regno di Jyordhan. Sylune, ora consapevole dell’inganno, ma convinta pacifista, fece del suo meglio per evitare che la situazione degenerasse in una guerra civile. 

 
Khelben Arusun

Il dominio di Jyordhan a Shadowdale ebbe fine in occasione dell’incontro con Khelben Arunsun, detto anche Blackstaff (Bastone Nero). Le storie del tempo raccontano che Jyordhan accettò l’invito di Khelben a recarsi a Waterdeep e lì contrasse una malattia mortale. Khelben entrò in possesso del Pendente di Ashaba e promise di inviare agli Uomini delle Valli un candidato adatto a governarli. Jyordhan aveva comandato per cinque anni e il castello Crag, visto il vuoto di potere, venne abbandonato mentre le truppe di Zhentil Keep si ritirarono. Il successore designato da Jyordhan era un certo Lyran di Melvaunt il quale, non essendo in possesso del Pendente, venne considerato null’altro che un usurpatore e allontanato dagli abitanti di Shadowdale.

Nel periodo durante il quale Khelben Blackstaff fu in possesso del Pendente di Ashaba, Sylune regnò di fatto a Shadowdale. Sebbene questi anni siano noti come “il Periodo Senza Sovrani”, con l’aiuto di una banda di avventurieri, nota come la Compagnia di Mane, Sylune riuscì di controllare le truppe di Zhentil Keep e a dialogare coni popoli confinanti ottenendo una sorta di tregua. La Torre Contorta, tradizionale sede del potere, rimase disabitata. Né Sylune né i membri della Compagnia di Mane vollero assumersi l’onere del comando.

Mourngrym Amcathra

Tre inverni dopo la sconfitta del perfido Jyordhan, Khelben Blackstaff individuò un candidato, o meglio alcuni candidati, in grado di assumere il comando delle Valli. Si trattava dei Cavalieri di Myth Drannor, così chiamati a causa del loro interesse per i territori dei popoli elfici. Khelben affidò loro il Pendente di Ashaba. Il loro capo, il ramingo Florin Falconhand, rifiutò l’onore di diventare il Signore. Di tale carica fu allora insignito Doust Sulwood, che accettò l’incarico. Doust riprese possesso dell’antica residenza dei Lord nellaTorre Contorta. Inoltre, ristabilì molti degli ideali democratici di Ashaba, inclusa la Corte del Signore, in cui tutti i cittadini potevano parlare liberamente e fare sentire le proprie doglianze senza timore di rappresaglie. Doust Sulwood governò Shadowdale per cinque anni. “Mi sembra un millennio”, pare dicesse lamentandosi. Il tedio della vita di corte e il richiamo dell’avventura lo spinsero ad abdicare per riunirsi ai Cavalieri di Myth Drannor. Egli consegnò il Pendente di Ashaba a uno dei più giovani cavalieri, un nobile di Waterdhave che rispondeva al nome di Mourngrym Amcathra.

Le implicazioni della scelta degli ultimi due signori di Shadowdale (Doust Sulwood e Mourngrym Amcathra) non sfuggirono al potente vicino delle Valli, la nazione di Cormyr, che inviò un suo emissario al nord per carpire le reali intenzioni di Mourngrym e mantenere buoni i rapporti tra le Valli e il trono del Drago Purpureo. L’emissario altri non era che Shaerl Rowanmantle. Il resto è storia di oggi: tra Shaerl e Mourngrym fu amore a prima vista e nel giro di qualche mese convolarono a nozze condividendo la responsabilità del governo della Valle.

 

Shadowdale [popolazione 1.400 abitanti; campagna circostante 14.000 abitanti]
Qui di seguito sono riportate informazioni volutamente parziali del paese, degli abitanti e delle sue istituzioni. Neppure le cartine sono da considerarsi complete, mostrano infatti solamente i luoghi che i personaggi hanno avuto l’occasione di visitare. Lo spazio “commenti” può essere da voi utilizzato  per registrare note ed impressioni personali. 

Centro di Shadowdale

Templi:

  • A Lathander, dio del mattino e del rinnovamento. Il tempio è supervisionato da Lord Cassimar Munro; si tratta di una magnifica costruzione a forma di fenice
  • A Tymora, dea della fortuna. Si tratta del tempio più antico della Valle, posizionato appena fuori dalla cittadina.
  • A Chauntea, dea dell’agricoltura  

 Locande:

  • L’Old Skull Inn (Locanda del Vecchio Teschio): un’ampia locanda considerate le dimensioni del borgo. L’edificio è costruito per lo più in legno, ma le aree portanti sono in muratura, necessarie a sostenere i due piani superiori dove sono posizionati gli alloggi. Ogni camera pare essere personalizzata per permettere il miglior soggiorno possibile a qualunque tipo di avventore.  La struttura è gestita da:
    •  Jhaele Silvermane, la padrona del locale, è una donna dai capelli biondo paglia e dal fisico snello tra 50 e i 60 anni. I modi gentili e lo sguardo sveglio la rendono un anfitrione perfetto.
    • Bardag Shultu, lo stalliere, un uomo di quasi trent’anni, moro con occhi scuri, servizievole e attento a servire nel modo migliore il cliente. La cura che pone nel trattare gli animali affidatigli non sono da meno delle attenzioni riservate agli ospiti della locanda
    • Turko Breem, il cuoco e, se necessario, cameriere della locanda. Si tratta di un uomo robusto di quasi 50 anni, biondo, con un folto paio di sopracciglia e baffi. La voce baritonale e il suo continuo borbottare lo rendono spesso il sottofondo della sala da pranzo (quando non è affollata).
    • Dora Leen e Sasha Baddja, sono le donne che si occupano di sistemare le camere. La prima è una donna anziana, magra, tutta nervi; la seconda una giovane di neanche vent’anni, dalle forme generose.
Le vicinanze di Shadowdale
Manieri:
  • La Torre di Ashaba, circondata da mura e da quattro torrioni, ospita la guarnigione responsabile dell’incolumità del Lord della Valle e ha il compito di mantenere l’ordine nella cittadina. I soldati sono ben equipaggiati e perfettamente addestrati per rispondere efficientemente a situazioni critiche. Del comando della fortezza, in mancanza di Mourngrym, si occupa il capitano Thurbal, un uomo sulla cinquantina, dall’aspetto curato (sia capelli che la barba, grigi, sono corti). Thurbal viaggia sempre in alta uniforme, .
  • Il Castello Grimstead, costruito nell’800 DR era un avamposto a difesa della torre d’Ashaba. Oggi rimangono solo rovine di questo luogo.

Altri luoghi d’interesse:

  • Il Mulino, qui è nascosto uno zatterone che permette d’attraversare il fiume Ashaba in assenza del ponte

Nonostante, nella vita reale, i protagonisti di questo blog abbiano un'occupazione, abitudini sane ed interessi culturali, essi amano indossare una maschera e, periodicamente, oltre la porta della fantasia, cimentarsi con intrighi politici, tesori nascosti, tombe di famigerati stregoni e quanto di più bizzarro vi possa venire a mente. Qui si narrano le vicende delle loro Compagnie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: