Archivi tag: Gregor

25 Ukthar, 1357 DR – Una conclusione tragica

“Era una giornata di pioggia battente ad Eveningstar, una di quelle giornate che ti costringono a stare in casa, a riflettere sulla vita e sugli amici.” – Dave Lance Morningson – 1332 CR, Anno del Principe

 

Di mattina il piccolo centro del paese era in un qualche modo “vissuto”. Ogni tanto si notavano bambini trovare divertimento nello sfidare la pioggia, ma non mancavano nemmeno gli adulti, costretti da mansioni più serie ad adoperarsi col maltempo. Uno di questi era l’oste del Boccale Solitario, Duman; lo si poteva osservare intento a scaricare da un carro alcune casse di alimenti, necessari per la proprio locale.

 All’interno della locanda si trovavano alcuni avventori a cui la pioggia aveva rovinato i piani per la giornata. Ad un tavolo sedevano Gregor e altri due agricoltori che, sorseggiando una bevanda d’orzo caldo, non facevano altro che lamentarsi delle intemperie e di come queste avessero appesantito gli ovili e invaso di fango le strade. Gregor preferiva ascoltare in silenzio le rimostranze dei suoi colleghi, intervenendo di quando in quando con cenni di approvazione. Continua a leggere 25 Ukthar, 1357 DR – Una conclusione tragica

29 Marphenot, 1357 DR – Le porte delle Sale Infestate

Mi trovavo dunque nella stanza di Lady Mezzanotte intenzionato a farla mia, quando udimmo Duman che come un pazzo strepitava perché scendessi nella sala comune.

“Ci vedremo presto” le feci non senza rammarico, convinto più che mai dei miei mezzi. La bella Mezzanotte, come a confermare le mie certezze, rispose che mi avrebbe seguito di lì a poco.

Scesi la scala che dalle camere per gli avventori porta proprio di fronte al bancone. Lì, seduti attorno ad un tavolo, stavano Dave, con la solita faccia da rimprovero; Lurin, ora vestito della pesante armatura del padre; Ruggifango e Gregor, un agricoltore la cui figlia mi aveva donato il suo fiore più bello. Dave mi avvisò che saremmo partiti per le Sale Infestate, in cerca di Cyndair. Mi mostrai subito perplesso all’idea; i nani sono creature folli e non mi stupisco che il loro numero si sia progressivamente ridotto, visto il disinteresse per il gentil sesso e la propensione ad incamminarsi su qualunque sentiero porti a morte certa. Tuttavia appena Mezzanotte, che nel frattempo ci aveva raggiunto, disse che si sarebbe unita alla spedizione, decisi di rivedere la mia strategia; di sicuro “il gioco vale la candela” mi dissi. Terminammo gli ultimi preparativi e, da veri pazzi, partimmo qualche ora prima che il buio calasse sulla valle. Unica consolazione fu un mulo carico di viveri donati da Duman per la nostra spedizione, al quale affidai il mio fardello. Continua a leggere 29 Marphenot, 1357 DR – Le porte delle Sale Infestate