Geografia dei Reami: introduzione al Mare della Luna (Moonsea) – 1356 DR (parte prima)

“Viaggiare dalle Valli al Mare della Luna è un po’ come lasciare una temperata, lussureggiante foresta per capitare nel bel mezzo di una tempesta di neve: è spiazzante, pericoloso e, se non si reagisce prontamente, potrebbe anche risultare fatale” – Elminster di Shadowdale

Il Mare della Luna (Moonsea) è un profondo lago naturale situato a nord delle Valli e ad ovest del Vast, collegato al Mare delle Stelle Cadute dal letto paludoso del fiume Lis. Il nome “Mare della Luna” è utilizzato per riferirsi al lago e ai suoi dintorni, che si estendono a sud fino alla foce del Lis dove il fiume sfocia nella Costa del Drago (Dragon Reach), a ovest alle pendici delle montagne Schiena di Drago (Dragonspine), a nord verso le steppe gelide del Ride, del Thar e della Terra Torturata (Tortured Land) e ad est delle Montagne Galena e Earthspur.

La regione del Mare della Luna è nota per le ricchezze minerarie del suo sottosuolo, per i suoi paesaggi brulli e gli inverni rigidi, ma soprattutto per le devastazioni causate dai draghi, le incursioni dei pirati e la rapacità dei governi locali. Alcune delle città più aggressive in tutta ​​Faerûn sorgono sulle rive del Mare della Luna: Hillsfar, Mulmaster, e Zhentil Keep; ovunque esista un governo, esso amministra con il pugno di ferro. Tombe, rovine e tane di creature selvagge sono presenti un po’in tutto il territorio, così come complessi intrighi e tiranni senza scrupoli. Il grido di battaglia della zona è ben scelto: “Osa – e riposa (in pace)!”.

L’area si presenta come un cuscinetto tra le terre elfiche a sud e le più tetre terre del Ride e del Thar, domini di draghi, giganti e orchi. Le città vengono edificate rapidamente, sono studiate per resistere a guerre e incursioni, destino al quale ben poche riescono a scampare. Solo i più forti e senza scrupoli prosperano in queste terre, la gente di Hillsfar, Melvaunt, Mulmaster, e Zhentil Keep è abituata a signori crudeli, ma considera la risolutezza dei propri governanti una necessità a confronto di mali infinitamente peggiori: meglio sostenere il diavolo che si conosce piuttosto che affrontarne uno ancora più letale e straniero, è il pensiero di coloro che sono riusciti ad invecchiare a queste latitudini. Nelle città minori di Elventree, Phlan, e Thentia queste caratteristiche sono meno accentuate, rimane comunque evidente una forte natura indipendente, a tratti anarcoide, delle istituzioni. Gli abitanti di queste latitudini guardano al resto del mondo, inclusi gli altri abitanti del Mare della Luna, con sospetto e diffidenza. D’altra parte, il resto di Faerûn giudica il popolo del Mare della Luna ostile, scontroso, scaltro e, soprattutto, pericoloso. I viaggiatori sono avvertiti di come la cautela non sia mai troppa in queste lande ostili.

Geografia
La regione del Mare della Luna
Il Mare della Luna, racchiuso tra le montagne dalle quali nascono i fiumi dalle acque gelide che alimentano il suo bacino, è di per sé la caratteristica dominante della regione.
Montagne Schiena di Drago (Dragonspine Mountains): L’estremità occidentale di questo complesso montagnose segna l’estensione ovest della zona Mare della Luna. Sulle cime più alte è facile imbattersi in tane di draghi rossi e bianchi. Goblin, orchi e giganti occupano i picchi più bassi e le vallate. Le miniere sul lato occidentale riforniscono di minerali Zhentil Keep, mentre le città di Melvaunt e Hillsfar attingono risorse dal lato orientale.
La Foresta Allagata (Flooded Forest): questa palude fetida è circondata da una foresta che si trova tra il fiume Lis e le montagne Earthspur. Un tempo era una costola di Cormanthor, ma col passare degli anni il terreno ha ceduto fino a formare una depressione. Gli alberi della foresta sono ancora in piedi, ma sono morti da più di un secolo e il rischio di cadute è alto anche al minimo contatto. I padroni della palude sono gli uomini lucertola, i draghi neri, creature fungoidi e piante carnivore. Si dice poi che le profondità della foresta celino i rifugi di briganti e pirati (soprattutto vicino all’estremità meridionale), oltre a diversi templi in rovina delle divinità Gruumsh, Moander, e Bane.
Mare della Luna: si narra che nelle profondità delle acque fredde, limpide e violacee del Mare della Luna si trovino connessioni a mari sotterranei e al Piano Elementale dell’Acqua. Nessuna isola permanente punteggia la sua superficie, ma i marinai raccontano di isole che si innalzano dalle profondità in particolari notti dell’anno.
Storia regionale
Il primo insediamento umano nella regione del Mare della Luna fu Northkeep, città fondata nel 348 DR su un’isola vicino alla riva meridionale del lago, a metà strada tra le attuali città di Elventree e Elmwood. Northkeep era un faro di civiltà e un punto di partenza per i mercanti che cercavano di commerciare con i nani del Nord – includendo non solo Tethyamar, ma anche i clan delle Terre Fredde – che scambiavano i loro metalli e manufatti per preziosi incantamenti.
Il potere di Northkeep la rese un obiettivo succulento per orchetti, giganti e altri creature della notte, che formarono l’Alleanza Oscura per contenere la crescente influenza della fortezza. L’Alleanza Oscura parve incapace di azioni significative in mare aperto, motivo per quale Northkeep si riteneva sicura, protetta dalla sua isola. Nel 400 DR, tuttavia, un potente contingente a cavallo di draghi si riversò sulla città, mentre navi sbarcavano scaricando u
n esercito che saccheggiò la città. Per rendere la loro vittoria definitiva, una forza di maghi e chierici non umani si riunirono sulla sponda nord del Mare della Luna che invocarono la vendetta delle loro divinità sugli intrusi umani. La città affondò sotto onde viola. La stessa storia si ripeté per i successivi insediamenti, le roccaforti umane prosperavano per alcuni anni, di solito grazie alla forza di volontà e all’addestramento delle truppe, per poi capitolare al ritorno degli eserciti di goblin, orchetti, draghi, beholder o giganti.
northkeep
L’inabissarsi di Northkeep

Zhentil Keep ha dominato la storia recente del Mare della Luna, all’apparenza è solo uno dei tanti piccoli stati in lizza per il controllo della regione, al pari di Hillsfar, Melvaunt e Mulmaster; si differenzia tuttavia per essere la sede dei famigerati Zhentarim, un’organizzazione di preti votati alle divinità oscure, maghi e creature disumane intenzionati a controllare tutti i commerci e le amministrazioni tra la Costa della Spada e il Mare della Luna, compreso il regno del Cormyr e il grande deserto di Anauroch .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...