25 Ukthar, 1357 DR – Una conclusione tragica

“Era una giornata di pioggia battente ad Eveningstar, una di quelle giornate che ti costringono a stare in casa, a riflettere sulla vita e sugli amici.” – Dave Lance Morningson – 1332 CR, Anno del Principe

 

Di mattina il piccolo centro del paese era in un qualche modo “vissuto”. Ogni tanto si notavano bambini trovare divertimento nello sfidare la pioggia, ma non mancavano nemmeno gli adulti, costretti da mansioni più serie ad adoperarsi col maltempo. Uno di questi era l’oste del Boccale Solitario, Duman; lo si poteva osservare intento a scaricare da un carro alcune casse di alimenti, necessari per la proprio locale.

 All’interno della locanda si trovavano alcuni avventori a cui la pioggia aveva rovinato i piani per la giornata. Ad un tavolo sedevano Gregor e altri due agricoltori che, sorseggiando una bevanda d’orzo caldo, non facevano altro che lamentarsi delle intemperie e di come queste avessero appesantito gli ovili e invaso di fango le strade. Gregor preferiva ascoltare in silenzio le rimostranze dei suoi colleghi, intervenendo di quando in quando con cenni di approvazione.

L’occhio del Boccale Solitario su Eveningstar

Un occhio allenato avrebbe presto compreso il motivo che dettava al contadino quei modi misurati. Esso andava ricercato nel tavolo di fronte al loro, al quale Gregor sovente gettava lo sguardo. Lì era accomodato Dave Morningson il cui viso appariva triste e malinconico; il giovane prete di Lathander stringeva un libretto in una mano, mentre nell’altra sorreggeva un boccale contenente una bevanda dolce di colore rosso, ancora tiepida nonostante fosse stata preparata da più di un’ora.

Il libretto, marchiato di lato con il timbro della Casa del Mattino, presentava una serie di disegni con accanto brevi descrizioni e toponimi: i disegni stilizzavano tutti stemmi araldici locali. Il Salutatore dell’Alba provava a studiare una pagina, quindi sorseggiava la bevanda, ma senza soluzione di continuità finiva col distrarsi e stiracchiarsi. Quindi, come gli era stato insegnato, cercava di riprendere il controllo di sé, appoggiava il gomito sul tavolo a far perno per irrigidire tutto il corpo, ma irrimediabilmente lo sguardo andava alla porta della locanda, alla campanella in ottone montata poco sotto lo stipite, che emetteva bagliori impercettibili, riflessi della tenue luce esterna sulla sua superficie metallica.

In fondo ne erano capitate parecchie al nostro Dave, ed in generale alla piccola comunità di Eveningstar. La ricerca si Syndair Thorn si era conclusa senza lieto fine, come raccontano le parabole o le storie per gli infanti; questa uscita a senso unico dal mondo fanciullesco della fantasia non poteva che rattristarlo e costringerlo ad una riflessione.

Il valoroso Lurin, giunto in paese da pochi mesi, aveva pagato con la vita l’esplorazione ai Saloni Infestati [com’è beffardo il fato: morto nel luogo dove era caduta la madre…]; lo zio del caduto, Ruggifango, non frequentava più in locanda, passava tutto il tempo nella bottega, senza rivolgere la parola a nessuno, se non ai pochi clienti che si presentavano da lui per affilare un coltello da cucina o una falce agricola.

Damon, amico di una vita dell’accolito, dopo le esequie era partito per Arabel, senza lasciar detto quando avrebbe fatto ritorno.

Un altro dubbio però martellava la mente del Salutatore: da dove veniva quel ricco arazzo visto nella sala del trono? Chi l’aveva portato? Quale profondo male si nascondeva dietro ad un oggetto del genere?

Questi pensieri erano presto interrotti dalle crude immagini di morte, che il subconscio bastardo si divertiva a proiettare, quasi servisse come monito.

Un tuono, abbastanza forte da far tremare i vetri del Boccale Solitario, fece sobbalzare Gregor e risvegliò dai tristi pensieri Dave, che con fare abitudinario si rimise a leggere.

La conoscenza è vita – ripeté a sé stesso con ferma decisione…

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...