7 Kythorn, 1356 DR – La battaglia di passo Tilver: guerramaghi!

Presto il resto dei fanti goblinoidi si sarebbero riversati su di noi e il nostro esercito, ancora incolonnato, era impreparato a riceverli. Thomdor diede ordine di far avanzare due carri degli approvvigionamenti. Fece dare fuoco con l’olio delle lanterne e ordinò che fossero spinti sul passo, protetti da un fuoco di copertura. Gli orchi, che si erano spinti sul passo, arretrarono e scomparvero oltre i macigni. Il Barone diede, poi, ordine a tutta la sua guardia di cavalleria pesante di montare in sella e tenersi pronti. Montai a cavallo, senza accorgermene avevo tenuto in mano la spada di Ethelbert, che ora mi avrebbe accompagnato per tutta la battaglia. In quel momento, udimmo il corno della cavalleria leggera risuonare oltre il passo, qualcuno era ancora vivo, ma il suono che udimmo non era quello energico e vittorioso udito poco prima e assomigliava più a un rantolo disperato.
Dalla colonna uscirono due uomini a piedi che si diressero verso i carri che ormai trasformati in enormi pire. I loro corpi erano coperti da e cappe di colore chiaro e decorate con simboli arcani. Le raffiche di vento impazzavano, ma la stoffa dei loro abiti si muoveva come fosse rallentata, dando alla situazione un senso di irrealtà. Li avevo visti all’opera, ma era la prima volta che potevo osservare due guerramaghi del Cormyr ingaggiati in una battaglia di quelle dimensioni. Il loro passo era solenne e deciso e non esitarono nemmeno in prossimità del fuoco dove il calore doveva già d’essere molto inteso. I guerramaghi entrarono nel fuoco senza esserne bruciati, imposero le mani sui macigni e pronunciarono le parole. 
… i guerramaghi entrarono nel fuoco senza esserne bruciati

Per un secondo la deflagrazione ci sorprese. I macigni, che un attimo prima impedivano il passaggio, volavano come una nuvola di polvere fine sul campo di battaglia, i carri non erano più che tizzoni che rotolavano giù dai pendii, i corni risuonavano e la terra tremava a causa della cavalleria corazzata dei dragoni purpurei lanciata alla carica.
Penetrammo l’imponente esercito nemico come un coltello caldo penetra nel burro, ma per quanti grugni rotolassero a terra e schioccassero sotto gli zoccoli dei cavalli, la nostra spinta si riduceva mano a mano che avanzavamo nel cuore dell’armata di Hokka e, ben presto, ci ritrovammo circondati da un numero di orchi ancora dieci volte il nostro. Dopo essersi scomposti, gli odiati goblinoidi sì stavano riallineando e alle nostre spalle andava velocemente a colmare l’effimero vuoto che avevamo creato. Ma il nostro generale, il Barone Thomdor aveva ben calcolato i tempi, perché proprio allora dai contrafforti della montagna risuonò il corno dei perlustratori con i contingenti di arcieri e fanti. Il suono fu accompagnato da una selva di dardi che si abbatté sul nemico colto alle spalle. Mentre i soldati scendevano dalle pareti rocciose, il resto dell’esercito cormyreano sciamava sul campo di battaglia grazie alla strada che avevamo aperto. Terrorizzati per la terribile manovra di accerchiamento che stavano subendo, gli orchi si concentrarono sui propri fianchi sguarniti, consentendoci di uscire facilmente dalla mischia. Era il turno dei soldati del Cormyr che si avventarono sugli orchi, disturbati da una luce accecante prodotta dalle arti dei due guerramaghi che si ergevano su passo Tilver. Nonostante gli orchi avessero perso ogni coerenza e fossero circondati su tre lati, ci vollero ancora due ore di inteso combattimento per metterli in rotta. In particolare, i contingenti dei cavalca lupi dell’Araldo di Hokka riuscivano ad essere devastanti anche nel pieno della battaglia, dove la nostra cavalleria sarebbe stata inutile. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...